Leonardo Bistolfi

Leonardo Bistolfi ritraeva nel volto il profilo terribile del Buonarroti: la testa, sproporzionata per la larga dimensione all'esile corpo quasi del tutto scarnato, aveva la fronte in rilevo martirizzata di rughe, gli occhi sereni e tribolati, il naso asimmetrico, la barba riccia. Anche le mani colossali, legnose, plastiche, mal si attagliavano sull'esile corpo del Maestro.

Questa è la bellissima descrizione, che appare come un ritratto pittorico, dello scultore Leonardo Bistolfi fatta da un artista che lo conosceva. Ne emergono le caratteristiche fisiche di Michelangelo Buonarroti, un genio al quale Bistolfi non assomigliava solamente per fattezze ma anche per sensibilità artistica.